Triestina pensa al mercato

Conclusa la stagione 2019/2020, un annata particolare conclusa con i play off a Luglio con il nuovo campionato al via a fine Settembre

Chiusa la stagione ad inizio Luglio, dopo un torneo  a fasi alterne fermato a fine Febbraio il club alabardato pensa alla nuova stagione

Tifosi alabardati che seguono con passione che sperano di tornare ad incitare presto da vicino allo stadio la squadra alabardata per dare forza per il nuovo campionato. Società alabardata nonostante la delusione e l'amarezza delle ultime annate che punta ancora a vincere e salire di categoria con anche la crescita e sviluppo con progetti futuri importanti dalla prima squadra al settore giovanile.

Conclusa la stagione con l'8° posto in campionato e l'uscita poi dai play off, la società alabardata pensa al futuro programmando il nuovo campionato con la voglia di ripartire per una stagione di primo piano. Dopo la delusione ed amarezza, per l'uscita nei play off con alcuni errori arbitrali il club alabardato guarda avanti e punta ad un torneo di livello per riprovare a centrare la promozione in serie cadetta. Prosegue anche il progetto del presidente Mario Biasin di crescita del vivaio, calcio femminile in attesa dei lavori per la ristrutturazione del campo "Ferrini" per gli allenamenti e partite delle giovanili.
L'amministratore unico Mauro Milanese ha confermato mister Carmine Gautieri con rinnovo fino al 2022 apprezzando il lavoro svolto in questi mesi dal suo arrivo ad Ottobre 2019 con delle prestazioni positive con la grinta giusta nei play off disputati a Luglio grazie anche agli innesti fatti nel mercato invernale a Gennaio puntando sul modulo con tre giocatori avanzati più congeniale alle idee del tecnico campano. Una rosa che verrà in gran parte confermata con alcuni arrivi di spessore per un organico di primo piano per competere per il vertice. Mercato che aprirà ufficialmente però solo al 1 Settembre con i movimenti in entrata ed in uscita che partiranno ugualmente già a Luglio per organizzare e partire con una rosa quasi definita con l'inizio del ritiro ad Agosto. Da valutare la conferma dei 2 portieri Offredi e Matosevic, in difesa resteranno in maglia alabardata capitan Lambrughi, Tartaglia, Brivio con il rientro del giovane Pizzul dal prestito con il Renate da valutare Cernuto,Codromaz, Formiconi e Scrugli in scadenza di contratto. A centrocampo con il modulo con tre giocatori reparto da potenziare con innesti di spessore con il primo arrivo di Rizzo ex Catania con le conferme di  Lodi e Steffè ed il rinnovo di Maracchi da valutare Giorico e con il brasiliano Paulinho infortunato con tempi lunghi di ripresa. In attacco rimarranno Gomez, Procaccio, Granoche e Sarno con Gatto e Mensah ed i rientri dai prestiti di Costantino e Ferretti da valutare per dare peso, vivacità e reti al reparto avanzato. Assieme a gran parte della rosa confermata, previsti innesti mirati in tutti settori del campo e di spessore per potenziare la rosa per competere per il vertice.
Torneo di C che nel prossimo campionato prevede rose di 22 giocatori ma nessun under obbligatorio con 8 possibili arrivi fra acquisti e prestiti da squadre di serie A e B, con la rosa giuliana che vedrà giocatori d'esperienza con qualche giovane anche dal vivaio da inserire in gruppo per crescere e migliorare nel corso dell'annata.

Con il mercato aperto fino al 5 Ottobre ed il campionato al via il 27 Settembre e con tutte le iscrizioni da completare con alcune compagini costrette a rinunciare per poi formare i gironi anche la preparazione estiva in questa stagione partirà più tardi con il raduno il 17 Agosto ed il ritiro a Ravascletto dal 23 Agosto. Prima della ripresa della nuova stagione verrà valutato dalla Federcalcio in base alla situazione dei contagi dal coronavirus, la possibilità di riaprire almeno parzialmente gli stadi a Settembre in base alla capienza di ogni singolo impianto con spazi evidenziati e separati per ogni tifoso per provare a riempire almeno in parte lo stadio dopo mesi di assenza dei tifosi.

Società alabardata che oltre agli investimenti sulla prima squadra con maggiori spese per i protocolli sicurezza e meno entrate pensa anche alla crescita e sviluppo del club e del settore giovanile sotto il nome di Triestina Victory allestendo tutte le categorie dai bambini fino agli Allievi e Berretti, la squadra femminile della Triestina promossa in serie C e la prima squadra della Triestina Victory che militerà dopo la promozione in 1a Categoria. Per la crescita del vivaio la società aspetta l'avvio della riqualificazione dell'impianto sportivo Ferrini nel rione di Ponziana che sarà la base per le categorie giovanili e le altre realtà alabardate a Trieste assieme alla prima squadra che dopo molti anni è tornata ad allenarsi sul campo del Grezar vicino allo stadio Rocco ed alla sede alabardata.

Un futuro ed un nuovo campionato a Settembre da scrivere per ripartire con ancora più forza, determinazione e convinzione con i tifosi che fanno sentire sempre la passione, attaccamento calore ed affetto per i colori rossoalabardati anche in un periodo incerto e senza tifosi allo stadio. Chiusa una stagione altalenante con rammarico ed amarezza nei play off ma con la voglia e la forza di ripartire del club alabardato per ritentare a competere per salire di categoria per un altra stagione importante per la storia gloriosa dell'Unione Sportiva Triestina Calcio 1918.